Cannabidiolo (CBD): guida definitiva al CBD

Cannabidiolo (CBD): guida definitiva al CBD

I prodotti CBD sono diventati una vera tendenza negli ultimi anni. Mentre il mercato del CBD è ancora lontano da una regolamentazione vincolante e, soprattutto, uniforme, sta diventando sempre più facile per i consumatori acquistare legalmente il prodotto CBD giusto per loro. Quindi, se vuoi comprare CBD, puoi trovare tutte le informazioni importanti nella nostra serie di guide. In questo articolo, vi riveleremo cos’è effettivamente il CBD.

Mentre il mercato del CBD è ancora lontano da una regolamentazione vincolante e, soprattutto, uniforme, sta diventando sempre più facile per i consumatori acquistare legalmente il prodotto CBD giusto per loro.

Così, sempre più persone stanno scoprendo il CBD per se stessi. Le persone stressate sono alla ricerca di relax, i pazienti con dolore vogliono provare un aiuto naturale – ci sono molte ragioni per cui gli utenti giurano sul CBD.

Dato che non tutti hanno familiarità con il CBD, potresti prima chiederti: cos’è il CBD e cosa ha a che fare con la cannabis?

Importante da sapere: Il CBD è naturale, non produce uno stato di intossicazione, non crea dipendenza e non è illegale come sostanza in sé.

L'HANF È DENTRO. MA COS'È IL CBD?

  • La coltivazione di alcune varietà di canapa a basso contenuto di THC è incoraggiata dall’UE in quanto la pianta può essere utilizzata nella sua interezza.
  • Fino all’inizio del 20° secolo, la cannabis era ampiamente utilizzata in medicina – per i suoi effetti antidolorifici e sedativi.
  • L’OMS classifica il CBD come innocuo.

HANF IN TREND

La canapa è un’antica pianta utile e ornamentale, ma è solo negli ultimi anni che è salita fino a diventare una vera pianta di tendenza. Ha trovato la sua strada nella nostra dieta – come semi di canapa ricchi di proteine per il muesli o come olio di canapa ricco di noci e delizioso. Rende insicuro il mondo della moda – come fibra di canapa robusta, ecologica e rispettosa della pelle. E si è anche fatto strada nella ricerca medica e farmaceutica – almeno come CBD. Ma cos’è esattamente il CBD?

Il CBD o cannabidiolo è uno dei tanti ingredienti della pianta di canapa femmina. Questi contengono un totale di circa 100 diversi cosiddetti fitocannabinoidi, di cui i più noti sono THC, cannabinolo e CBD.

A seconda della varietà, le piante contengono più o meno di queste diverse sostanze. Perciò, le cultivar di canapa che sono più basse in THC e più alte in CBD vengono sviluppate o utilizzate per l’estrazione del CBD. A proposito, il maggior contenuto di CBD si trova nelle parti superiori della pianta e nei fiori.

Importante da sapere: Il CBD è naturale, non produce uno stato di intossicazione, non crea dipendenza e non è illegale come sostanza in sé.

HANF IN TREND

La canapa è un’antica e tradizionale pianta utile e ornamentale. Ha accompagnato l’umanità attraverso i millenni. Ma è solo negli ultimi anni che è salita fino a diventare una vera e propria pianta di tendenza:

Ha trovato la sua strada nella nostra dieta – come semi di canapa ricchi di proteine per il muesli o come olio di canapa ricco di noci e delizioso.

Rende insicuro il mondo della moda – come fibra di canapa robusta, ecologica e rispettosa della pelle.

E ha anche trovato la sua strada nella ricerca medica e farmaceutica – almeno il suo ingrediente CBD. Ma cos’è esattamente il CBD?

VI PRESENTO: CANNABIDIOLO

Il CBD o cannabidiolo è uno dei tanti ingredienti della pianta di canapa femmina Cannabis sativa. Questi contengono un totale di circa 100 diversi cosiddetti fitocannabinoidi, di cui i più noti sono il tetraidrocannabinolo (THCs), il cannabinolo (CBNs), il cannabigerolo (CBGs) e sono i cannabidioli (CBD) sono.

Tuttavia, la canapa contiene un totale di quasi 500 componenti diversi, oltre ai fitocannabinoidi appena menzionati, questi includono anche flavonoidi, terpeni e altre sostanze vegetali.

A seconda della varietà, le piante di canapa contengono più o meno di queste diverse sostanze. Perciò, le cultivar di canapa che sono più basse in THC e più alte in CBD vengono sviluppate o utilizzate per l’estrazione del CBD. A proposito, il maggior contenuto di CBD si trova nelle parti superiori della pianta e nei fiori.

LA PRODUZIONE E LA QUALITÀ DEI PRODOTTI CBD

Come per qualsiasi ingrediente derivato da un prodotto naturale, la qualità del CBD dipende da due grandi fattori: L’allevamento e la qualità delle piante attuali, così come il modo in cui gli ingredienti sono estratti.

Con il CBD, il processo di estrazione è abbastanza complesso. Soprattutto se si vuole estrarre non solo il CBD isolato, ma anche altre sostanze vegetali che sono necessarie per il gusto e possono anche influenzare l’effetto nella sua totalità (il cosiddetto effetto entourage).

In linea di principio, il CBD può anche essere prodotto artificialmente (sinteticamente). Ci sono diversi metodi per l’estrazione:

  • Estrazione di petrolio
  • Estrazione di etanolo
  • Estrazione di idrocarburi
  • Estrazione di CO2

Il cosiddetto metodo CO2 è considerato il metodo di estrazione di più alta qualità, più sostenibile e anche più diffuso. È, per così dire, il più costoso. L’estrazione di CO2 produce un olio sulla pianta di canapa che ha ancora bisogno di essere lavorato prima di arrivare a voi sciolto in un olio vettore sotto forma di gocce di CBD.

Ma anche la lavorazione dei cosiddetti fiori di CBD è un delicato compito artigianale. Per garantire un gusto raffinato e un’alta qualità, molti passi devono essere presi in considerazione (scopri altri fatti interessanti nella nostra guida ai fiori di CBD).

IL CBD È LEGALE

Importante da sapere: Il CBD è naturale, non produce uno stato di intossicazione, non crea dipendenza e quindi non è illegale come sostanza in sé. Secondo la sentenza della Corte di giustizia europea del 19.11.2020, il CBD non deve essere classificato come stupefacente.

Tutti i prodotti CBD sono legali ovunque?

Per saperne di più sui seguenti argomenti sul CBD

UN MERCATO IN TRANSIZIONE: IL CANNABIDIOLO (CBD) È LEGALE?

LEGALE: SÌ E NO?

Attualmente, ai prodotti CBD si applicano regolamenti abbastanza diversi. Questo naturalmente ha a che fare con l’origine del principio attivo e l’atteggiamento legale e sociale verso la cannabis.

Solo dal 2020 ci sono state le prime vere distensioni per i prodotti CBD.

Dopo che le Nazioni Unite avevano tolto la cannabis dalla lista delle droghe pesanti, anche la Commissione Europea si era riposizionata e aveva dichiarato il CBD come un cosiddetto novel food. L’uso corrispondente può quindi essere richiesto dai produttori.

Poiché i prodotti CBD possono contenere anche THC, a seconda di come sono fatti, molti prodotti CBD sono ancora in parte in una zona grigia legale. Non solo da paese a paese, in alcuni casi ci possono essere anche regolamenti diversi da città a città.

LA CANAPA È ALLA MODA. IL CBD È DENTRO. MA COS'È IL CBD?

Tuttavia, i prodotti CBD sono soggetti a regolamenti molto diversi. Naturalmente, questo ha a che fare con l’origine del principio attivo e l’atteggiamento legale verso la cannabis.

Solo dal 2020 ci sono state le prime vere distensioni per i prodotti CBD. Dopo che le Nazioni Unite avevano tolto la cannabis dalla lista delle droghe pesanti, anche la Commissione Europea si era riposizionata e aveva dichiarato il CBD come un cosiddetto novel food. L’uso corrispondente può quindi essere richiesto dai produttori.

Poiché i prodotti CBD possono contenere anche THC, a seconda di come sono fatti, molti prodotti CBD sono ancora in parte in una zona grigia legale; non solo da paese a paese, a volte anche da città a città ci possono essere regolamenti diversi.

Così, in Svizzera, così come in Germania e in Austria, alcuni prodotti CBD come gli oli CBD venduti come integratori alimentari sono legali secondo la situazione giuridica attuale. Tuttavia, il contenuto di THC consentito in questi prodotti varia: in Svizzera, il contenuto massimo di THC consentito è inferiore allo 0,2% in Germania e inferiore allo 0,3% in Austria.

Non confondetevi: l’olio di CBD e l’olio di canapa sono due prodotti completamente diversi. L’olio di canapa è semplicemente inteso come l’olio da cucina convenzionale che aggiunge una nota di nocciola alla vostra insalata e vi dà una spinta di acidi grassi essenziali. L’olio di CBD, invece, a volte chiamato olio di cannabis, è un olio vettore con CBD estratto dalla pianta di canapa come principio attivo.


Fiori di CBD
a loro volta, sono legali in Svizzera e in Austria se il THC è inferiore all’1% (Svizzera) o inferiore allo 0,3% (Austria). In Germania, tuttavia, i fiori di CBD e Tè e prodotti simili sono attualmente vietati, cioè illegali.


Prodotti cosmetici contenenti CBD
sono di nuovo vietati in Svizzera, ma permessi in Germania e Austria. La situazione è ancora più complicata con il CBD come farmaco o ingrediente di un farmaco.

CBD: COSA CERCARE QUANDO SI COMPRA

Quindi cosa cercare quando si acquistano prodotti CBD con THC residuo?

Finché il contenuto di THC è inferiore al limite legale, l’effetto intossicante è assente. Il tipo di prodotto CBD è anche legale a seconda del paese. Quindi assicuratevi di prestare attenzione a queste informazioni quando comprate e rimanete informati. Sicuramente diventerà più facile per i consumatori con il tempo, anche se si fanno più ricerche.

È anche importante assicurarsi di usare prodotti di qualità per ridurre il rischio di effetti collaterali. Il produttore dovrebbe fornire informazioni sulla coltivazione delle piante, il paese di origine e il metodo di estrazione (CO2 è ottimale).